Hyaena Reading

 

info: 

 

mail:

hyaenareading (at) yahoo (dot) it

 

booking Italia:

Francesco Arquati

francesco.lanificio (at) gmail (dot) com

(+39) 380 6336567

 

booking France:

Léo Serge Lute

leosergelute (at) gmail (dot) com

(+33) 6 51.12.18.69

 

press:

Lanificio Ajani

lanificio.ajani (at) gmail (dot) com

Hyaena Reading on Sub Terra - indie copyleft net label

works protected on Patamu -

opere tutelate su Patamu -
œuvres protégées sur Patamu

photo: Fabio Pasquarella

 

 

 

 

 

PRESS:

 

 

"Un mix fra Starfuckers, L’Enfance Rouge e Fugazi.
Un disco magistrale, carico di una tensione così ardente da pretendere l'attenzione."
Sands-zine

 

"Ascoltando l’album ci si rende conto che l’itinerario attraverso il Vecchio Continente non sarà per nulla semplice. Gli Hyaena Reading creano una nuova via nella scena art-rock italiana."

Clap Bands

 

"La sensibilità del gruppo italo-francese è cresciuta in modo esponenziale. Ed alla fine il lavoro, più che un disco, pur con i suoi momenti lirici ed i suoi suoni raffinati, diventa un metro del presente che stiamo vivendo, come un pamphlet fatto di carne viva."

Rockit

 

"Art-rock teso e vibrante, in cui disimpegno e semplicità sono termini sconosciuti e che cozzano alla grande col contenuto di queste dodici tracce di poesia dell'impegno civico."

SentireAscoltare

 

"Dodici lapidarie canzoni recitate sia in italiano che in francese. Parole violente, sangue e vendetta. Una meraviglia uscita il primo di settembre."

The Breakfast Jumpers

 

"Che vuol dire che un'etichetta è copyleft è facile immaginarlo: tutti i dischi prodotti e distribuiti sono rilasciati sotto licenze Creative Commons o similari che ne permettono il download gratuito e legale e ne incoraggiano la copia e la condivisione. A Sub Terra sono convinti che "la libera versione digitale disponibile in rete non toglie nulla al fascino del supporto fisico, che è possibile acquistare on-line e ricevere tramite spedizione." [..] Sono etichette indipendenti nel senso che producono e distribuiscono musica autoprodotta slegata dai vincoli che regolano il mercato delle major e delle indies. Soprattutto hanno uno speciale rapporto con gli autori, che spesso si caratterizzano per la critica al copyright e alla funzione delle collecting society tradizionali, come Hyaena Reading, "poco incline al compromesso gestionale quanto a quello artistico, per volontà dei propri autori è fiero di non avere brani tutelati dalla SIAE secondo il vecchio, inutile copyright tradizionale."

Arturo Di Corinto – Repubblica.it